SPETTACOLO

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

205Pratola Peligna

Pratola: arrivederci in TV

Dopo cinque settimane il centro peligno lascia Mattina in famiglia: ma la fase finale è dietro l’angolo.

PRATOLA. Per Pratola Peligna si è conclusa la prima fase dell’esperienza televisiva di Rai2 a Mattina in famiglia. Cinque settimane è durata. Ma poteva continuare ancora se i dirigenti Rai non avessero fatto capire loro, a chiare note, che era giunta l’ora di passare la mano, dal momento che Pratola, con le quattro vittorie inanellate a marzo, aveva da tempo acquisito il diritto a partecipare alla fase finale. E così è arrivata la sconfitta contro Ponza, maturata nei minuti finali, dopo che per tutta la gara i concorrenti pratolani avevano dimostrato una netta superiorità. Il primo scontro di semifinale ci sarà il 27 aprile, una tappa importante verso quel pulmino scuolabus che lo scorso anno fu vinto da Introdacqua. «Sarebbe bello – commentavano domenica scorsa in piazza i pratolani – se per due anni di seguito la Valle Peligna potesse trionfare in una manifestazione di carattere nazionale come Mattina in famiglia. Anche questa è promozione del territorio». E sì, perché nelle cinque settimane trascorse Pratola ha potuto mostrare tutto un campionario di arti, mestieri, storie, prodotti tipici, scorci paesaggistici che il resto del territorio nazionale non conosceva. In una esperienza nata per puro caso, tra lo scetticismo generale, e che via via ha visto crescere l’interesse della cittadinanza e dei paesi vicini. E poi ci sono i concorrenti, la “squadra”, con i cantanti, gli esperti delle prove di abilità, i ragazzi e le ragazze. Fino a quel concorrente che, la domenica di Pasqua, è riuscito a rovesciare un verdetto segnato, passando da sette ad uno a sfavore alla vittoria finale. Una specie di eroe cittadino. Due anni e la Valle Peligna è stata protagonista della trasmissione. Merito anche di chi, dietro le quinte, ha saputo perorare la causa della partecipazione delle compagini peligne, Antonio Ranalli, uno di quei sulmonesi che, con la stessa tenacia dei concorrenti pratolani ed introdacquesi, sta cominciano ad affermarsi fuori del nostro territorio. p.d’al.

postato il 05/04/2008

Share
Ci sono 91 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo