CRONACA

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

28271Raiano

Nasce “Competilatte” aziende agroalimentari e partner insieme per garantire qualità



Documento senza titolo

Mettere insieme tutto i soggetti che operano nella filiera lattiero casearia abruzzese, dalla produzione alla commercializzazione, con alla base innovazione e formazione permanente, valorizzando il territorio e le sue potenzialità. Obiettivo:assicurare un prodotto di qualità e certificato attraverso interventi riguardanti nuovi prodotti e processi, attività di formazione, attività di informazione e dimostrazione. È questo il “Progetto Competilatte”, con capofila Ansape di Raiano e presentato nei giorno scorsi alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale all’agricoltura Emanuele Imprudente, il vescovo Michele Fusco, gli studenti di scienze dell’alimentazione dell’Università’ di Teramo, il sindaco di Raiano Marco Moca e Fausto Ruscitti presidente della cooperativa Ansape di Raiano. Il Partenariato messo in atto, che ha consentito anche di usufruire dei finanziamenti previsti dal Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020, vede come Capofila l’Ansape, tredici i Partner diretti, tredici quelli indiretti, di cui diciotto aziende e società agricole, quattro aziende per la fase di trasformazione e un Partner per la Commercializzazione. Si affiancano al Partenariato un Ente di Ricerca e una Società di formazione, oltre alla collaborazione dell’Università di Teramo. Una giornata di festa ma anche una dimostrazione che collaborare si può. E al progetto arriva anche il plauso di Enio Mastrangioli ex sindaco di Raiano. “Il messaggio positivo che emerge da questo Progetto” spiega Mastrangioli “e dai soggetti che testardamente l’hanno perseguito, a parere del sottoscritto, è che è possibile associarsi, collaborare e definire un Progetto Integrato di Sviluppo, in questo caso per costruire una Macrofiliera del latte del territorio e oltre, con la prospettiva di un Distretto  Agroalimentare di Qualità abruzzese. Per quale ragione, c’è da chiedersi, dei soggetti privati, seppur con difficoltà e tanto impegno, riescono a costruire un luogo di collaborazione e di progettazione integrata, mentre le Istituzioni Locali, i Comuni, le Amministrazioni Comunali latitano e non riescono, nonostante le tante declamazioni in tal senso, a rendere stabile un luogo di condivisione e confronto per delineare una Strategia di Sviluppo Integrato e Strategico per il nostro territorio? Ci avviamo” conclude l’ex sindaco di Raiano “verso la nuova programmazione europea 2021-2027, ma se nel frattempo non si mettono in atto le dovute iniziative del caso e un processo di aggregazione, requisito ritenuto prioritario, per essere individuati come Area Pilota, rischiamo nuovamente di perdere una ulteriore occasione per offrire un orizzonte di sviluppo vero a quest’Area dell’Abruzzo, vanificando anche lo sforzo che privati e imprenditori, come quelli del “Progetto COMPETILATTE”, profondono per valorizzare e promuovere le eccellenze del territorio”.

postato il 11/11/2019 alle ore 13:17

Share
Ci sono 14551 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo