CRONACA

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

24403Sulmona

Comunità montana Peligna in liquidazione fino al 2020: poi l'incertezza

Che fine farà il patrimonio immobiliare stimato 10 milioni di euro? Gentile: "Finora nessuna indicazione, prima della soppressione andava fatta una diversa valutazione"

Documento senza titolo

Quale è il destino delle Comunità Montane? Gli enti, ormai soppressi, sono in fase di liquidazione fino al 2020. Undici i commissari liquidatori nominati su tutta la regione tanti quanti il numero degli enti che, in passato, hanno rappresentato un punto di riferimento importante per Comuni e per la popolazione stessa (basti pensare ai piani sociali).
Quale è la situazione nella comunità montana Peligna?
L'attuale commissario liquidatore Eustachio Gentile non usa mezzi termini per definire la situazione paradossale perché non è stato indicato ai commissari come liquidare l'ente dopo aver ricollocato il personale in servizio. "La comunità montana Peligna" spiega "non ha debiti, non è un poltronificio e ha svolto un ruolo molto importante. Abbiamo 10 milioni di euro di patrimonio, 4 dipendenti e 2 convenzioni esterne. Finora" aggiunge "non è stato indicato come liquidare il patrimonio e va valutato anche se questo patrimonio immobiliare tra cui Palazzo Sardi, la storica sede, e palazzo Mazara dove è stato aperto un albergo per anziani, ha un mercato. Condivido che quelle comunità montana improduttive oppure quelle delle località costiere, dovevano essere soppresse, ma per il resto andava fatta un'altra valutazione anche per il ruolo di raccordo e coordinamento che tali enti hanno svolto nelle aree interne e montane". Fino al 2020, quindi, la Comunità montana Peligna resterà e sarà in liquidazione poi nessuna certezza neanche sul destino del consistente patrimonio immobiliare.


postato il 20/2/2018 alle ore 12:53

Share
Ci sono 11941 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo