CRONACA

16403Pettorano

Ennesima incursione di un orso, i residenti chiedono l'intervento di esercito e protezione civile

Il plantigrado non riesce ad aggredire il pollaio e si accontenta di un albero di fichi

Documento senza titolo

E’ l’ultima di circa una decina di incursioni quella avvenuta la scorsa notte a Vallelarga, frazione tra Sulmona e Pettorano sul Gizio, ad opera di un orso.
Il plantigrado, dopo aver divelto la rete di protezione di un’abitazione ha cercato di aggredire il pollaio, senza riuscirci passando, di conseguenza, ad una pianta di fichi lì vicino di cui ha divorato tutti i frutti.
Preoccupazione, naturalmente, è stata espressa dai residenti della zona il cui portavoce, Domenico Ventresca, ha chiesto l’intervento della protezione civile e dell’esercito per mettere il radiocollare ai cinque orsi che da oltre un mese popolano quella zona ogni notte. I residenti, inoltre, ci tengono a sottolineare che non sono contro la presenza dell’orso, ma chiedono garanzie per la loro sicurezza.
Solo qualche giorno fa il Parco Nazionale d’Abruzzo e il Parco della Majella avevano annunciato un ripopolamento da parte degli orsi proprio in quella zona: un successo per il piano di protezione dell’orso bruno marsicano al quale, però, devono seguire anche forme di tutela delle persone che vi abitano.
Red


postato il 7/9/2014 alle ore 20:39

Share
Commenti
Non sei autenticato. Se vuoi fare un commento devi fare il Login



 

Ci sono 18060 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo 1639 letture