EDITORIALE

30432Sulmona

Orgogliosi di non piacere a quel centro destra che esclude



Documento senza titolo


di Chiara Buccini

Ha preso il via la campagna elettorale a Sulmona. E come tutte le campagne elettorali (almeno nell’ovidiano borgo) i candidati (o aspiranti tali) “scelgono” i giornalisti a cui comunicare iniziative e incontri. E anche in questo caso il centro destra (o una parte di questo) non ha perso occasione per dimostrasi provinciale e circoscritto ai confini della Valle (Peligna) anche in occasione dell’arrivo in città, nel pomeriggio, del professore Vittorio Sgarbi che tanto si sta spendendo per riportare in auge la città di Sulmona, dalla annunciata candidatura a città della cultura 2023 all’ingresso nel Patrimonio Unesco.
Noi di Zac non siamo stati coinvolti in improbabili e casuali incontri-interviste con il prof Sgarbi forse perché non siamo graditi a quella parte del centro destra che crede di tessere la tela di fantomatiche strategie politiche, certo dispiace non aver potuto fare qualche domanda al prof Sgarbi per conoscere meglio il programma della lista Rinascimento, format che sarà proposto anche a Milano, Roma, Napoli e Bologna, e comprendere meglio le motivazioni che lo hanno spinto a spendersi così tanto per Sulmona, ma c’è quella parte di centro destra che cerca soltanto consensi e compiacimento. Quella parte di centro destra che non ama il confronto e preferisce escludere. Per quanto ci riguarda siamo orgogliosi di non piacere a quella parte di centro destra. “Ci sono momenti in cui bisogna non piacere a qualcuno” diceva Enzo Biagi, ecco forse non siamo piaciuti. Neanche questa volta. Orgogliosi di non piacere a tutti.


postato il 15/12/2020 alle ore 0:13

Share
Commenti
Non sei autenticato. Se vuoi fare un commento devi fare il Login



 

Ci sono 323 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo 875 letture