CRONACA

33118Sulmona

Cogesa: botta e risposta tra maggioranza e opposizione

Fratelli d’Italia mette in evidenza le contraddizioni della maggioranza, l’amministrazione replica: “Siamo compatti, è una battaglia per il territorio

Documento senza titolo


La situazione borderline del Cogesa continua a tenere banco in Comune ma senza raggiungere, finora, una soluzione. Il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, composto da Vittorio Masci e Salvatore Zavarella, di non essere compatta abbastanza. “La stessa maggioranza di centro sinistra” spiegano “non è stata poi in grado di determinarsi in modo unitario su quanto in precedenza accaduto nella partecipata, ed in particolare in ordine alle vicende penali che hanno interessato dirigenti ed ex amministratori. La giunta non ha deliberato di far costituire il Comune di Sulmona quale parte civile nel procedimento penale in corso, lasciando spazio solo al Comitato di cittadini della frazione che da tempo lamentavano emissioni nocive, cattiva manutenzione degli impianti, superamento della capienza dei depositi, violazioni ambientali e urbanistiche, reati contestati al precedente amministratore unico del Cogesa ed a tre tecnici della società. Ma ieri mattina, evidenziando una palese spaccatura all’interno della maggioranza di centro sinistra, hanno provveduto a preannunciare la costituzione di parte civile quattro consiglieri comunali, presenti nell’aula del Tribunale di Sulmona, dei quali tre del gruppo consiliare dello stesso Sindaco Di Piero ed un altro della lista civica Sbic. L’atto di costituzione già formalizzato con la presenza di un loro difensore” concludono “sarà esaminato dal Giudice del dibattimento alla prossima udienza. Una maggioranza nella quale, di fronte a vicende così delicate ed impattanti per il territorio, con un processo che interessa la comunità ed il cui svolgimento ha rilevanza esterna, ciascuno pertanto procede per suo conto, senza una linea condivisa di cui una amministrazione che si rispetti avrebbe bisogno, non farà ancora molta strada”.
La risposta della maggioranza non si è fatta attendere e i consiglieri del Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle – Jacopo Lupi, Gruppo Consiliare Sbic – Maurizio Balassone, Gruppo Consiliare Intesa per Sulmona – Claudio Febbo, Gruppo Consiliare Libera e Forti – Teresa Nannarone e Gruppo Consiliare PD – Mimmo Di Benedetto hanno ribadito la loro compattezza. “Questa è una battaglia per il nostro territorio” spiegano “per difendere un’ azienda importante che dà lavoro ai nostri cittadini, una battaglia per la chiarezza e trasparenza e soprattutto una battaglia per il futuro, per l’ambiente e per i nostri figli. Siamo compatti nel voler dare la nostra visione su una politica del rifiuto virtuosa e su una governance che si basi sulla competenza e non sulla appartenenza politica, che grazie a un amministratore capace possa risollevare Cogesa e scongiurare eventuali fallimenti. Siamo stati compatti, noi della maggioranza, nel  firmare una richiesta di Consiglio Comunale “ad hoc” per parlare alla cittadinanza del tema Cogesa e in quella sede auspichiamo un confronto con la minoranza lontano da interessi politici e più vicino agli interessi del cittadino e del territorio, fatta di temi, di idee e possibili soluzioni”.  


postato il 28/1/2023 alle ore 13:48

Share
Commenti
Non sei autenticato. Se vuoi fare un commento devi fare il Login



 

Ci sono 19551 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo 419 letture