CULTURA

33226Sulmona

Musiche da film: al Caniglia concerto-omaggio a Ennio Morricone



Documento senza titolo


La settantesima stagione della Camerata Musicale Sulmonese, diretta dal M° Gaetano Di Bacco, volge al termine. Il concerto di domenica 19 marzo, alle ore 17.30 al Teatro “M.Caniglia” di Sulmona è dedicato ad alcune delle più belle “colonne sonore” della storia del cinema italiano: un omaggio al compositore Ennio Morricone ed alle sue più famose composizioni che fanno ormai parte della storia del cinema e della musica italiana del ‘900. Il concerto, affidato alle sonorità del Colibrì Ensemble, Orchestra da Camera di Pescara (35 elementi), proporrà una carrellata di musiche del M° Morricone che hanno reso indimenticabili pellicole di famosi registi contribuendo indubbiamente al loro successo, tanto da restare nella memoria indipendentemente dalla storia e dagli interpreti del film. Il concerto sarà un viaggio imperdibile e travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del novecento. Nella sua carriera si contano due Oscar, tre Grammy Awards, quattro Golden Globes, sei BAFTA, dieci David di Donatello, undici Nastri d’Argento, due European Film Awards, un Leone d’Oro alla carriera, un Polar Music Prize e più di 70 milioni di dischi venduti nel mondo. Le sue composizioni hanno affascinato intere generazioni e attraversato svariati generi musicali, facendo di lui il più importante compositore di colonne sonore di tutti i tempi e rendendolo una leggenda tutta italiana. Sarà una serata ricca di emozioni e nostalgia in un’atmosfera sognante, come quando il cinema era ancora magia. Si passerà così dalle emozioni di Nuovo Cinema Paradiso (1988 – Giuseppe Tornatore) alle tensioni di Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto (1970 – Elio Petri) alla lunga serie di Sergio Leone: C'era una volta il West (1968), Per un pugno di dollari (1964), C'era una volta in America (1984), Il Buono, il Brutto e il Cattivo (1966), Giù la testa (1971), Per qualche dollaro in più (1965), quindi The Mission (1986 – Roland Joffè), La Califfa (1971 – Alberto Bevilacqua) per chiudere con La leggenda del Pianista sull’oceano (1998- Giuseppe Tornatore). Ciascuno dei titoli racchiude in alcuni casi più brani all’interno del medesimo titolo. Più o meno ogni brano sarà preceduto da un piccolo estratto audio della colonna sonora.
Il Colibrì Ensemble, per il concerto a Sulmona con un organico di 35 elementi, è l’Orchestra da Camera di Pescara attiva stabilmente e con una propria stagione concertistica. Fondata nel 2013 da Andrea Gallo, ha all’attivo collaborazioni con musicisti provenienti dalle più prestigiose orchestre europee ( Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, Tonhalle Orkester Zurich, Orchestre des Champs-Élysées di Parigi, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma). Importanti le collaborazioni anche con solisti quali Alexander Lonquich, Enrico Dindo, Sergio Azzolini, Anna Tifu, Francesca Dego, Giuseppe Gibboni, Calogero Palermo, Fabrizio Meloni, Andrea Oliva, Francesco Di Rosa, Michele Campanella, Alessandro Moccia, Klaidi Sahatçi, Gilad Karni, Christophe Horak, Bruno Delepelaire, Felice Cusano. Particolare è il sodalizio con il pianista Alexander Lonquich, ormai artista residente, con il quale l’orchestra ha realizzato un prestigioso progetto discografico dedicato a Schumann and Burgmüller (2018 per l’etichetta Odradek Records).
Il Colibrì Ensemble è stato ospite di diverse stagioni concertistiche: degne di nota sono l’inaugurazione nel 2016 della stagione del Teatro Lauro Rossi di Macerata e la realizzazione di un concerto presso la Fazioli Concert Hall insieme ad Alexander Lonquich come prima orchestra ad esibirsi in questa sala. E’ stato più volte ospite degli Amici della Musica di Montegranaro insieme alla violinista Anna Tifu e con i Solisti dei Berliner Philharmoniker. Nel luglio 2018, il Colibrì Ensemble è stato invitato alla 60a edizione del Festival Internazionale Gasparo Da Salò esibendosi nel concerto di chiusura insieme alla violinista Francesca Dego. L’Ensemble si esibisce anche in organici cameristici come in occasione del concerto presso il Gravedona Chamber Music Festival (2018). Il Colibrì è stato inoltre ospite nel 2022 del Festiv’Alba nel l’anfiteatro di Alba Fucens. Non mancano le collaborazioni con compositori e la commissione di nuova musica; l’orchestra ha infatti esordito nel 2013 con la prima esecuzione assoluta di Inside Resonance Zone di Stefano Taglietti. Al 2015 risale al commissione al compositore Andrea Manzoli di Ogon per cinque archi e cinque fiati. Il Colibrì ha all’attivo produzioni speciali che uniscono teatro e musica spaziando attraverso differenti generi musicali. L’orchestra si esibisce per lo più senza direttore, rivalutando la figura del maestro concertatore, in uso nei secoli passati prima della nascita del direttore d’orchestra modernamente inteso. L’organico comprende formazioni da camera, fino a raggiungere in veste sinfonica i cinquanta elementi.


postato il 18/3/2023 alle ore 0:12

Share
Commenti
Non sei autenticato. Se vuoi fare un commento devi fare il Login



 

Ci sono 2833 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo 370 letture