CRONACA

20726Sulmona

"Ciao Maestro": è morto l'artista delle profezie

Luigi Coletta si è spento ieri nella sua abitazione di piazza Minzoni. Un personaggio e un amico di tutti i sulmonesi.

Documento senza titolo


(Foto Giuseppe Bolino)
Non era un illustre avvocato, né un maggiorente, un ex sindaco o politico, ma Luigi Coletta, 65 anni, era un personaggio, di quelli a cui era difficile non volere bene. Seduto ai piedi dell’acquedotto medievale o sui gradini di un palazzo storico, te lo vedevi sbucare all’improvviso davanti con le braccia aperte e le sue profezie: “Domani è la fine del mondo”. Poi la richiesta, sempre educata e mai invadente, di una sigaretta o di 1000 lire che non aveva inflazionato neanche con l’arrivo dell’euro fissando la “tariffa” a 50 centesimi.
Era il suo modo di stabilire un contatto, più che di elemosinare cose. Perché poi, fumando quella sigaretta, ti raccontava le sue visioni e i suoi sogni, il talento disperso e mai abbastanza apprezzato che aveva per la musica, lui che quando era giovane suonava il piano e il sax con non comune virtuosismo.
”Il maestro”, come lo chiamavano tutti, se n’è andato ieri sera nella sua abitazione di piazza Minzoni. Neanche il tempo di vedere la fine del mondo, di salutare la sua comunità con cui, in fondo, condivideva un amore reciproco. Perché quell’incedere a braccia aperte, tra profezie e richiesta di umanità, era per tutti una rassicurante quotidianità dello struscio. Un modo per sentirsi a casa.
Il funerale si terrà domani alle ore 15 nella chiesa di Santa Maria della Tomba.


postato il 12/10/2016 alle ore 15:15

Share
Commenti
Non sei autenticato. Se vuoi fare un commento devi fare il Login


Postato da ignazio58 alle 18:02 di mercoledì 12 Ottobre 2016
Ora sono dispiaciuto di aver sempre risposto alle sue richieste: "non fumo". Altro pezzo che se ne va....



Postato da il direttore alle 20:50 di martedì 18 Ottobre 2016
Riceviamo e con piacere pubblichiamo: "Sono Michele Coletta fratello di Luigi. ti invio questa mail x ringraziarti dell'inatteso quanto gradito articolo da te pubblicato in occasione della recente scomparsa di mio fratello Luigi. Ho apprezzato la descrizione delicata ed affettuosa con cui hai sintetizzato la complessa vicenda umana vissuta da Luigi. Mi ha commosso anche la partecipazione di tante persone che hanno dimostrato grande affetto verso mio fratello. Un caldo abbraccio a tutti quanti hanno condiviso questo triste momento. Con stima. Saluti Michele Coletta"




 

Ci sono 18060 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo 13114 letture