Sport

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

30032Sulmona

Il pilota Micochero, al Mugello, non conquista il podio



Documento senza titolo

Fine anno quasi stregato per il pilota sulmonese Christian Micochero che ancora una volta, la terza consecutiva, si presenta all’ultimo appuntamento decisivo per il campionato, in condizioni fisiche menomate, tali da non consentirgli di raccogliere quanto di buono fatto vedere nel corso della stagione. Infatti, nel 2018, causa un incidente in allenamento con la sua pit-bike, fu costretto a disputare l’ultima gara dell’anno con un braccio fratturato. Nel 2019, un’incolpevole caduta nella penultima gara, lo costrinse ad affrontare l’ultima addirittura con una frattura a una vertebra, mentre quest’anno è stata la volta di un grave risentimento muscolare all’avambraccio destro, anche questo rimediato nel corso della gara precedente. Il centauro ovidiano pensava che il tempo a disposizione tra una gara e l’altra fosse sufficiente per un completo recupero, ma nonostante l’impegno profuso e l’appoggio di medici e fisioterapisti, il problema all’avambraccio si è purtroppo ripresentato puntuale alla prima simulazione di gara tentata venerdì pomeriggio nel corso del 1°turno di prove ufficiali. La gioia per aver stampato un magnifico 3°miglio crono, che gli avrebbe consentito di partire in prima fila, purtroppo era smorzata dalla constatazione che il problema era ancora lì. Sabato mattina, nel corso del 2°turno di qualifiche, infatti, la situazione peggiorava decisamente per il portacolori del Motoclub Abruzzo. Pur riuscendo a migliorare leggermente il suo crono, scivolava in 2^fila con il 6°miglior tempo assoluto. Pomeriggio, in gara 1, Christian con uno scatto d’orgoglio, nel corso dei primi giri si portava subito in 3^posizione, ma ben presto si rendeva conto di non essere assolutamente in grado di portare il ritmo forsennato imposto alla gara dal gruppo di testa. Perdeva così gradatamente posizioni, stringendo i denti man mano che sentiva venir meno la forza all’avambraccio, e riuscendo comunque a tagliare il traguardo in 6^posizione assoluta, 5^di categoria. La domenica mattina, in gara 2, le cose si complicavano ulteriormente a causa di un improvviso temporale abbattutosi sul circuito pochi minuti prima del via. Con la moto nuova, modello 2020, usata da Christian quest’anno, non ci sono informazioni disponibili poiché elettronica, sospensioni e assetto sono nettamente diversi e non c’è mai stata pioggia nel corso delle gare precedenti. Il team Abruzzo è stato così costretto a un super lavoro e a dover letteralmente improvvisare una messa a punto partendo da zero, ma si è riuscito a schierare puntuale sulla griglia di partenza, a differenza di numerosi altri concorrenti che, al contrario, hanno gettato la spugna. La determinazione, la forza di volontà, la voglia di non mollare mai in qualsiasi condizione, alla fine sono state premiate con un onorevole 8° posto assoluto (4°posto di categoria) in gara 2, che unito agli altri risultati utili riportati durante la stagione, permettono a Micochero di finire 5°assoluto nella classifica finale del Trofeo Dunlop Cup 1000.

postato il 24/9/2020 alle ore 13:35

Share
Ci sono 1312 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo