CRONACA

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

29990Sulmona

Alla scoperta del Parco Majella in autobus

Accordo tra Ente e Sangritana per visite ed escursioni riducendo il traffico veicolare. Le prime proposte già dal prossimo week end

Documento senza titolo

Più facile accesso alle molteplici offerte di escursioni e visite nel Parco nazionale della Majella con riduzione del traffico veicolare privato a beneficio dell'ambiente: ora è possibile grazie all'accordo sottoscritto con la Sangritana S.p.A. che ha già attivato le prenotazioni di linee per raggiungere, già dal prossimo weekend (18-19-20 settembre), le località più frequentate nel Parco. Si tratta, per il momento, di corse sperimentali che consentiranno di modulare nella maniera più opportuna i vari itinerari da estendere in futuro all'intero territorio del Parco della Majella. Attraverso i portali del Parco (www.parcomajella.it) e di Sangritana S.p.A.(www.sangritana.it) sarà possibile prenotare ogni singola esperienza di visita, acquistando biglietti comprensivi di trasporto e visita guidata. Obiettivo dell'intesa è creare una rete stabile di mobilità in grado di soddisfare le esigenze dei turisti sensibili al patrimonio naturalistico, storico e culturale del Parco della Majella. Soddisfatti i presidenti del Parco e della Sangritana, Lucio Zazzara e Pasquale Di Nardo, per aver incontrato, hanno dichiarato entrambi, un interlocutore attento. "In questo progetto Sangritana SpA affianca il Parco della Majella come vettore per far conoscere le bellezze del territorio - ha detto Di Nardo in conferenza stampa all'Aurum di Pescara - Sangritana è una società a mercato e come tale non beneficia di finanziamenti pubblici. Tra gli asset aziendali c'è Sangritana Viaggi che si propone ora con una nuova veste: quella di fare incoming". L'idea del Parco nazionale della Majella era di intervenire in maniera concreta sul miglioramento dell'uso dei mezzi per l'accesso al territorio dell'area protetta. Il progetto consentirà vantaggi ai tanti Comuni del Parco serviti finora dal solo servizio di trasporto pubblico locale, calibrato principalmente sulle esigenze di lavoratori e studenti. "Abbiamo ritenuto essenziale la collaborazione con un partner capace di effettuare una forma di trasporto pubblico e abbiamo trovato il partner giusto nella Sangritana Spa - spiega il presidente del Parco Zazzara - Visto l'enorme afflusso di turisti negli ultimi mesi contiamo che questo accordo possa produrre effetti sensibili in tempi immediati". E l'intesa offrirà vantaggi anche in prospettiva. "Abbiamo località sciistiche che d'inverno si intasano e ciò provoca non solo fastidio a chi si ritrova bloccato in fila in auto, ma anche un oggettivo disturbo alla fauna. In tal senso - prosegue il presidente del Parco - stiamo dialogando con la Regione Abruzzo, abbiamo già ottenuto una modifica al progetto di riqualificazione degli impianti sciistici attraverso nodi di scambio che consentiranno di evitare di far accedere masse di veicoli privati in quota. Con la Sangritana, ora, possiamo fare cose che prima sarebbero state molto difficili con diversi piccoli partner parziali". L'iniziativa, spiega il direttore del Parco, Luciano Di Martino, va a beneficio di tutta l'attività dell'ente, coniugare la conservazione della natura con la promozione di un turismo sostenibile, in tutte le stagioni. In bus sarà possibile arrivare anche in luoghi spesso difficili da raggiungere per l'escursionista medio, ad esempio i paesi della Majella orientale. Il Parco, in fondo, si occupa della promozione del territorio da anni, anche curando la manutenzione dei circa 1000 km di sentieri, che comprendono itinerari per disabili, per mountain bike, ippovie. Le prime escursioni sono in programma venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 settembre. Si potrà scegliere tra due itinerari: "Caramanico Terme e la Valle dell'Orfento: escursione lungo il fiume e visita guidata al borgo"; "Il Borgo medievale di Roccacaramanico, il sentiero del mulino e il Giardino Botanico del Parco nazionale della Majella. Tra borghi e fiori ai piedi di Majella e Morrone". Le quote comprendono trasporto in pullman G.T., assistenza di Guida Ambientale Escursionistica iscritta ad Aigae e assicurazioni. (ANSA)

postato il 15/9/2020 alle ore 9:18

Share
Ci sono 15929 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo