CRONACA

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

30314Sulmona

Covid-19: al via lo screening di massa in provincia dell’Aquila

Ad annunciarlo il governatore Marsilio, da mercoledì operativi i 46 posti letto al San Raffaele, i sindaci però sono preoccupati e incalzano Asl e Regione

Documento senza titolo

Comincia questa mattina, da parte di Asl 1 con il supporto dell’Agenzia Sanitaria Regionale, la fase organizzativa dello screening di massa in provincia dell’Aquila annunciato dal presidente della giunta regionale Marco Marsilio per spegnere i focolai e quindi il contagio da Covid-19. Tra le priorità mettere in campo tutte le energie disponibili per completare il piano in pochi giorni. E sempre oggi sarà firmato il contratto tra Asl e San Raffaele per rendere operativo, già da mercoledì, il reparto Covid da 46 posti letto nella clinica cittadina. I sindaco delle Valli Peligna, del Sagittario e Subequana però restano preoccupati dell’aumento dei contagi nel Centro Abruzzo e chiedono come già formalizzato dal sindaco di Sulmona Annamaria Casini in una nota il 20 novembre,  un confronto immediato al direttore della Asl per avere un urgente riscontro sullo stato del programma d’intervento per attuare tutti i punti richiesti e presentati ai vertici regionali e Asl lo scorso 16 novembre in occasione della loro visita a Sulmona.
Ieri i sindaci, convocati dalla Casini, si sono incontrati in remoto. Tra le richieste la realizzazione nell’ospedale di Sulmona di un reparto dedicato e attrezzato di medicina Covid con specifica strumentazione e personale per accogliere temporaneamente almeno 10 pazienti contagiati da Coronavirus in attesa di essere accolti nei reparti Covid della rete regionale, il rafforzamento dell’organico, Restituzione in tempi brevi della terapia intensiva al Presidio ospedaliero di Sulmona; Individuazione in ogni territorio di strutture in grado di ospitare pazienti guariti ma non ancora negativizzati e soggetti per cui sia stato disposto l'isolamento o la quarantena ma che non possono permanere nel proprio domicilio; individuazione reparti medicina/terapia sub intensiva Covid in strutture private accreditate a supporto della rete Covid da attivare nelle fasi più critiche e avanzate dell’emergenza.  


postato il 23/11/2020 alle ore 1:50

Share
Ci sono 16331 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo