CRONACA

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

28297Sulmona

Ritirava rifiuti per poi abbandonarli, denunciato imprenditore

Le indagini, avviate dopo il rinvenimento di due mini discariche di materiale ferroso e tessile, condotte da Polizia Provinciale e Polizia Locale “Terre dei Peligni”

Documento senza titolo

Ritirava materiale ferroso e tessile per poi smaltirlo illegalmente abbandonandolo nell’ambiente. Un piccolo imprenditore di origini romene è finito nei guai in seguito alle indagini della Polizia Provinciale e la Polizia Locale “Terre dei Peligni”, coordinate dal P.M. Stefano Iafolla della Procura di Sulmona. Tutto è cominciato con il rinvenimento di rifiuti tessili e da imballaggio, trovati abbandonati ai bordi della Statale 17 nel territorio del comune di Corfinio e in località Santa Rufina nei pressi del tracciato ferroviario, nel territorio del comune di Sulmona. Gli agenti hanno espletato una serie di controlli che hanno permesso di individuare i responsabili degli abbandoni. Le indagini eseguite hanno permesso di deferire all’Autorità Giudiziaria una ditta, il cui titolare è di origini rumene, che effettuava raccolta di materiali ferrosi e non senza le prescritte autorizzazioni in violazione del D.Lgs. 152/2006. La ditta in questione ha caricato presso un magazzino di Sulmona i rifiuti costituiti da materiali ferrosi e quelli costituiti da materiale di natura tessile, oltre agli imballaggi, ma, mentre i primi sono stati venduti presso centri fuori provincia, gli altri sono stati abbandonati illecitamente nei due punti indicati. I soggetti individuati, in quanto imprese, subiranno un procedimento penale ed i rifiuti verranno rimossi e legalmente smaltiti nei prossimi giorni. La Polizia Prov.le dell’Aquila e la Polizia Locale“Terre dei Peligni”, invitano i cittadini e le imprese a porre la massima attenzione sulle procedure di smaltimento dei propri rifiuti ed in particolare per quelli di natura ferrosa e non, poiché spesso vengono consegnati a soggetti non autorizzati allo scopo. Tale condotta, ricordano gli addetti ai lavori, comporta la denuncia all’Autorità Giudiziaria per concorso in gestione illecita di rifiuti, con le conseguenze che tutto ciò determina.

postato il 15/11/2019 alle ore 21:48

Share
Ci sono 14551 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo