CRONACA

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

28287Sulmona

Eccidio di Pietransieri, il tribunale di Sulmona sequestra beni alla Germania



Documento senza titolo

Alcuni terreni in Italia nella zona del lago di Como, di proprietà della Germania, sono stati ipotecati, per un milione e 600 mila euro, per risarcire il Comune di Roccaraso per l’eccidio di Pietransieri del novembre 1943 in cui furono trucidate dai tedeschi 128 persone, soprattutto donne, bambini e anziani. La decisione fa seguito alla sentenza del Tribunale di Sulmona del 2 novembre 2017 . Ad essere espropriata sarà una parte considerevole del parco delle ville Mylius-Vigoni e Garovaglio-Ricci che si estende per una quarantina di ettari tra Loveno di Menaggio e Plesio.
L'eccidio di Pietransieri fu compiuto dall'occupante nazista in Italia il 21 novembre 1943 a Pietransieri, frazione del comune di Roccaraso. In località bosco di Limmari i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, di cui 60 donne, 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani. La zona in cui avvenne il massacro rappresentava uno dei capisaldi della linea difensiva Gustav su cui le forze armate tedesche si attestarono dopo lo sbarco alleato a Salerno. Hitler ordinò alle forze tedesche di stanza in Italia centrale di mantenere le proprie posizioni fino alla primavera del 1945, facendo terra bruciata attorno alle formazioni partigiane operanti. Il maresciallo Albert Kesselring fece affiggere un manifesto nelle località di Rivisondoli, Pescocostanzo, Roccaraso, Roccacinquemiglia, e Pietransieri, secondo cui "Tutti coloro che si troveranno ancora in paese o sulle montagne circostanti saranno considerati ribelli e ad essi sarà riservato il trattamento stabilito dalle leggi di guerra dell'esercito germanico" minaccia che fu probabilmente ignorata dalla popolazione, di umile condizione, che ben difficilmente avrebbe potuto abbandonare la propria terra e abitazione.


postato il 13/11/2019 alle ore 17:28

Share
Ci sono 14551 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo