CRONACA

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

23133Pratola Peligna

Pratola Insieme all'attacco: "Scuole poco sicure, amministrazione indifferente"



Documento senza titolo

Alunni costretti a frequentare scuole poco sicure. L'affondo al sindaco di Pratola Peligna Antonella Di Nino arriva dal gruppo di opposizione Pratola Insieme con il capogruppo Salvatore Pizzoferrato e il consigliere Alessandra Tomassilli alla vigilia del ritorno in aula fissato a lunedì. "Durante la campagna elettorale il Sindaco Di Nino ed il gruppo dell'allora minoranza, Antony Leone e Antonio Di Nino che con la loro azione hanno sortito il solo effetto di allontanare circa 60 alunni dal nostro istituto comprensivo" spiega Tomassilli "hanno costantemente ripetuto che le scuole erano insicure e che avrebbero risolto questo problema nei primi dieci minuti di mandato.Sono passati 112.000 minuti circa, tre lunghi mesi e della soluzione non v'è traccia. Sempre in campagna elettorale il Sindaco Di Nino" aggiunge "ha affermato che avrebbe acquistato i Musp per garantire la sicurezza dei nostri bambini. Dove sono i Musp ? Quali sono le azioni intraprese per mettere in sicurezza i nostri figli ? Ci chiediamo come mai fino a qualche mese fa le scuole erano tutte insicure ed oggi magicamente si fa finta di nulla comunicando che tutte le attività scolastiche riprenderanno regolarmente. Sta prendendo in giro i cittadini ? Se non è così vorremmo sapere se sono stati fatti dei lavori che non conosciamo e, quindi, sono state messe in sicurezza le scuole o, ancora, se il Sindaco Di Nino si assumerà la responsabilità di iniziare l'anno scolastico in strutture che hanno un coefficiente di vulnerabilità sismica bassissimo ? In attesa degli annunciati Musp i nostri figli saranno costretti a frequentare scuole non sicure. Finito il tempo dei selfie speriamo che inizi il tempo dei fatti".

postato il 8/9/2017 alle ore 17:50

Share
Ci sono 10764 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo