CHI VIENE

Zac7 - Il giornale del Centro Abruzzo

19872

A casa di Ezio



Documento senza titolo

Una sera per caso in quel di Prezza. Nasce dall’incontro di un ristretto gruppo di amici, il progetto turistico-gastronomico “A casa di Ezio” curato da Presidio del Gusto, la società istituita ad hoc per amministrarlo. E’ così che dal 26 giugno prossimo nel piccolo borgo arriveranno, in diverse settimane, oltre una ventina di statunitensi di ceto sociale medio-alto, perché è stato questo il target prescelto dai quattro soci, chi di origine abruzzese e chi semplicemente ne è diventato un amante. I vacanzieri passeranno una settimana in Abruzzo immersi, oltre che nelle bellezze di Valle Peligna, della città dell’Aquila, della Costa dei Trabocchi, anche nella cucina dello chef prezzano Ezio Gentile, il quale arriverà direttamente dagli Usa ad insegnar loro qualche piatto. La giornata degli ospiti sarà caratterizzata da momenti di svago alternati da un corso di cucina italiana, quindi, nello splendido scenario del palazzo baronale del paese, per l’occasione trasformato in una sorta di b&b con 14 stanze e terrazzo sulla valle per la colazione. “Crediamo nel marchio Abruzzo - spiega il curatore Massimo Ghezzi- ed è un peccato abbandonarlo a se stesso. Qui c’è ospitalità, calore”. L’obiettivo, naturalmente, è dare impulso anche al paese e chissà che lo spirito imprenditoriale altrui possa trasformarsi in uno stimolo per tutti. In effetti la base su cui si muovono i quattro soci è proprio questa: l’assumersi la responsabilità “imprenditoriale” di ogni rischio e pericolo del progetto, la forte volontà di investire di tasca propria pur di far muovere qualcosa, consci del fatto che le potenzialità ci sono, che vantaggi in termini economici arriveranno, basta solo organizzarsi. E in questo progetto tutto sembra essere curato nel minimo dettaglio: a partire dal servizio trasporto per il quale gli ospiti non dovranno occuparsi di nulla, mentre dovranno solo concentrarsi su pasta, pane, pizza, vino e la natura tutto intorno, “L’Abruzzo un po’ in tutte le salse” aggiunge Ghezzi. Questa l’offerta. Un progetto, “A casa di Ezio”, dal retrogusto americano che mira ad “abruzzesizzarsi” lentamente nel tempo, si percepisce anche sbirciandone il sito sul quale primeggia un video di presentazione quasi alla Master Chef. In grande stile, su un piatto d’argento come usano fare gli chef.
grizzly


postato il 6/5/2016

Share
Ci sono 311 articoli in questa categoria. Leggi gli altri prossimo